il nostro Capitano in Nazionale! Previous item Grande Successo per Twenty...

il nostro Capitano in Nazionale!

Quale migliore occasione per l’ennesima convocazione in Nazionale del nostro Presidente Capitano Claudio Girardi per raccontare la sua emozionante storia direttamente dalle sue parole…

#linsuperabileèimperfetto

Claudio Girardi: #oltreledifferenze

Claudio Girardi “allena” un Cucciolo di Torello della Scuola Calcio del Torino F.D.

Sono nato a Torino con una #emiparesi spastica destra. All’inizio i miei genitori non avevano percepito che avevo questa #disabilità e, solo quando ho iniziato a camminare, si sono accorti che il piede destro aveva un problema di appoggio tanto che io camminavo con la punta e poi con il tallone. Il braccio spastico non mi permetteva di allungarlo bene e la mano si racchiudeva in un #pugno. A quattro anni ho subìto la prima operazione per l’allungamento del tendine di Achille e poi ne ho avute altre due in età adolescenziale. In mezzo 10 operazioni al braccio con artrodesi ovvero blocco del polso. Nonostante tutto, devo ringraziare la mia famiglia perché hanno sempre creduto in me. La volontà supera ogni ostacolo.
Sono #papà di due meravigliosi #figli, Simone e Viola, che sono i miei primi tifosi, insieme a mio fratello. A 8 anni inizio a giocare a #calcio con passione e non ho più smesso e sono arrivato fino alla seconda categoria.
La vera svolta però è nel 2009. Ho organizzato una partita contro gli ex giocatori del #Torino ed in quella occasione ho conosciuto Daniele Braglia, un ragazzo con disabilità – e ancor oggi un grande amico- , che giocava in una squadra di calcio per disabili, i Castelli di Castellarano. Da lì, dopo essermi allenato con loro, sono partito a luglio dello stesso anno per un torneo internazionale in Svezia. Ho visto che all’estero il calcio per persone con disabilità è organizzato molto bene e, vedendo il Chelsea ed altre squadre riconosciute da club professionistici ed essendo tifoso del Toro, ho avuto l’idea di formare il Torino For Disable. Con l’aiuto di Tiziana Nasi ed il Comitato Italiano Paralimpico, abbiamo presentato il progetto al Presidente del Torino, Urbano Cairo. Grazie al #Toro, posso dire che siamo stati la prima squadra di calcio per atleti con disabilità in Italia, riconosciuta da un club di Serie A. Sono il Presidente della società ma anche un giocatore e grazie a tutti i ragazzi del Torino, giocatori staff e volontari passati e presenti, in questi anni abbiamo creato una rete importante, promuovendo la disciplina in Italia ed all’estero. Ora siamo 72 atleti divisi in 4 squadre e abbiamo una #scuolacalcio con 10 bimbi.
Sono stato uno dei primi ad essere stato convocato nella Nazionale Italiana Calcio a 7 per cerebrolesi dall’allora CT Mancini, che ringrazio. Un percorso emozionante, anche se l’inizio è stato difficile così come lo è stato con il Torino F.D. La maglia azzurra, l’inno ed i tornei internazionali quando giochi per la tua patria, ti rendono orgoglioso. Con i Presidenti Luca Pancalli e Sandrino Porru ho avuto molte volte occasione di confronto e con l’attuale CT Simone Pajaro mi lega un’#amicizia e un percorso condiviso negli anni. Adesso abbiamo un gruppo fantastico, amici e tanti giovani ed io porto la mia esperienza al servizio dei ragazzi. Il mio traguardo personale è arrivare alle Paralimpiadi del 2024 e lavorerò duro per esserci.
A chi vuole giocare a calcio dico: “Divertitevi e non mollate! Lo #sport supera le differenze. Credici. La tua volontà ti fa superare ostacoli e pregiudizi”.
Buon Natale e felice 2019 a tutti.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Rare sono le persone che usano la mente, poche quelle che usano il cuore, e uniche coloro che usano entrambi.
Rita Levi Montalcini
Chi dice che è impossibile... non dovrebbe disturbare chi ce la sta facendo.
Albert Einstein
Sii il cambiamento che vuoi vedere nel Mondo!
Mahatma Gandhi

Qui la possibilità di sostenere il Torino Calcio for disable Rimuovi